BELGIO

belgio
SUPERFICIE30.528 kmq
PIL378.987 milioni di € (2013)
POPOLAZIONE10.650.000
INFLAZIONE1,2% (2014)
ETA' MEDIA43 anni

Chi è stato?

Mana Neyestani • Giovedì, 07 Aprile 2016 14:32
 

Bruxelles ritorno alla normalità troppo affrettato

A Bruxelles un ritorno alla normalità troppo veloce. È ciò che molti che vivono e lavorano nella capitale Ue, lamentano. Tutti hanno voglia di ricominciare ancora più determinati di prima, questa è sempre la reazione di forza e di unità che si cerca di avere in queste situazioni. È la migliore risposta che possiamo dare al terrorismo cercare di continuare la vita e il lavoro di sempre. Ma, non si può nascondere che qualcosa è successo, molto è cambiato. Si deve riflettere su quel che è stato. Si devono piangere le vittime di questi attentati, si devono elaborare le ferite e i lutti, si devono trovare soluzioni europee a quella che è una ferita europea. E anche globale.
Irene Giuntella • Giovedì, 31 Marzo 2016 11:22
 

Periscopio settimanale Mondo - 29.03.2016

Da Obama ai Rolling Stones: settimana storica per Cuba “Un’opportunità storica di impegnarsi con il popolo cubano”. Sono state queste le prime parole che Obama ha pronunciato all’arrivo a L’Avana, dando il via alla prima visita di un Presidente americano sull’Isola dopo 88 anni di assenza e 63 di guerra fredda.
GIUSEPPE SCOGNAMIGLIO • Martedì, 29 Marzo 2016 09:37
 

La Russia e gli attentati di Bruxelles. Mosca non è al sicuro

Zhirinovsky dice che se l’Europa lasciasse fare alle forze speciali russe non avrebbe più da temere i terroristi, mentre molti politici in vista da membri della Duma a capi di partito, danno la colpa alla politica europea. La verità è che nemmeno la Russia è al sicuro.
Danilo Elia • Venerdì, 25 Marzo 2016 15:01
 

Il terrorismo, le parole che non vorresti rileggere e che non vorrei riscrivere

WASHINGTON, DC - Non mi piace scrivere in prima persona. Ma in un’epoca in cui il deterioramento del rapporto tra giornalista e lettore, in Italia, è ai massimi storici, ritengo che sia necessario per commentare, cercando di evitare banalità, gli attentati di Bruxelles. Ed è la terza volta che tu, caro lettore, leggerai queste mie parole. La terza volta dopo Charlie Hebdo e dopo il 13 Novembre. Probabilmente ti sentirai stanco di rileggerle, se lo hai già fatto una volta. Ma, temo, che non sarà l’ultima occasione.
Fabrizio Goria • Mercoledì, 23 Marzo 2016 17:26