Slideshow home

HITS

Al Forum Eurasiatico tutti contro le sanzioni alla Russia

Alexey Meshkov, il vice del ministro degli Esteri russo Lavrov, ha raccontato al ...

Al Forum Eurasiatico tutti contro le sanzioni alla Russia

Mosca rinuncia a South Stream. Ecco perché

Putin: “La Russia è costretta a ritirarsi dal progetto South Stream a causa della mancanza di volontà ...

Mosca rinuncia a South Stream. Ecco perché

Se il prezzo del petrolio fa cadere Putin

C’è una teoria affascinante che lega la caduta dell’Unione sovietica al crollo del prezzo del ...

Se il prezzo del petrolio fa cadere Putin

Cosa c'è dietro alla novità del Ministro dello Yoga

Nel recente rimpasto e allargamento della squadra di governo, il premier indiano Narendra Modi si ...

Cosa c'è dietro alla novità del Ministro dello Yoga

Martedì nero a Mosca. Perché si è verificato, che cosa ci si deve aspettare?

Per un dollaro davano 80 rubli, per un euro, più di 100. Quasi il doppio della svalutazione in un ...

Martedì nero a Mosca. Perché si è verificato, che cosa ci si deve aspettare?

EVENTI

  • Power to the readers: East presenta il nuovo East.

    Sono passati 10 anni esatti - dal 2004 al 2014 - da quando abbiamo aperto gli occhi, per osservare, comprendere e raccontare evoluzioni e rivoluzioni del mondo che abitiamo. Oggi, tocca a noi cambiare. redazione | 2014/11/05

BLOG

Blog dal mondo: commenti, notizie e aggiornamenti dai nostri blogger

  • FAR BEYOND di Fabrizio Goria

    Un’eurozona senza bussola in un mondo senza certezze

    Un anno fa, gran parte degli analisti finanziari riteneva che la vera sorpresa del 2014 sarebbe stata l’eurozona. Dopo anni di crisi nevrotiche, virulente e tali da mettere a repentaglio l’esistenza stessa dell’euro, doveva arrivare il momento della riscossa. Ebbene, dodici mesi dopo l’area euro resta in una situazione precaria.



  • ELEFANTI A PARTE di Matteo Miavaldi

    Il significato politico delle "conversioni forzate"

    Nelle ultime settimane qui in India ha preso piede una polemica molto sentita, almeno a livello mediatico, ma di difficile comprensione – immagino – per i lettori non indiani. Si parla di "conversioni forzate" e di destra ultrainduista che sta cercando di "riportare a casa" gli infedeli che, in passato, si convertirono all'Islam o al Cristianesimo. E la religione non c'entra molto.



  • FERMATA IKEBUKURO di Marco Zappa

    "Unbroken" e la minaccia Jolie in Giappone

    Non è un capo di Stato di un paese storicamente indigesto, né il leader di un gruppo terroristico internazionale. Eppure Angelina Jolie, attrice e regista hollywoodiana, attivista umanitaria ex inviato speciale e ambasciatrice per l'alto commissariato Onu per i rifugiati, da qualche giorno in Giappone è considerata da alcune associazioni e media di stampo nazionalista alla stregua di chi da decenni mette a repentaglio la sicurezza nazionale del Paese del Sol levante.



  • MONTAGNE RUSSE di Danilo Elia

    Rublo e petrolio: la Russia si salverà (?)

    “Il rublo si riprenderà in un paio d’anni”, ha detto Putin durante la conferenza stampa di fine anno. Ma non è chiaro se fosse una buona notizia. Un biennio è sufficiente a mandare a monte il bilancio statale e a fare danni per i prossimi anni a venire. Inoltre le tesi secondo cui un rublo debole stimolano l’economia russa sono sempre di più. Allora, cos’è meglio? 



  • EUROPEAN CROSSROADS

    Dal 2016 le soldatesse britanniche potranno combattere in prima linea

    Questa settimana il Regno Unito ha potenzialmente compiuto due passi verso l’uguaglianza di genere: per la prima volta una donna è stata nominata vescovo e venerdì scorso il Ministero della Difesa ha pubblicato un rapporto a favore dell’abolizione del divieto per le donne soldato di prestare servizio al fronte in prima linea. Mentre il primo passo è stato largamente acclamato sia nel Regno Unito che all’estero, il secondo ha lasciato scontenti entrambi i sostenitori e gli oppositori della riforma.



  • SOUL KITCHEN

    Cosa mangiano a Natale nel mondo?

    La sera della vigilia di Natale si sta avvicinando e in molti stanno già scaldando forni e fornelli per prepararsi a preparare moltissime prelibatezze per festeggiare al meglio la festa più bella dell'anno. Vi siete mai chiesti però come festeggiano il Natale nel resto del mondo? No? Allora scopriamolo insieme.



  • SOGNO CINESE di Simone Pieranni

    I cinesi condannano a Natale

    Lo scrittore Giorgio Scerbanenco intitolò uno dei suoi romanzi più famosi, «I milanesi ammazzano al sabato». Perché, si è detto, il resto della settimana i milanesi, sarebbero troppo impegnati a lavorare, per potersi permettere lo sfizio di commettere un omicidio. Analogamente, negli ultimi anni, i cinesi tendono a processare e condannare (in un lasso di tempo piuttosto breve) proprio a Natale.



CULTURA

Tendenze, proposte e commenti dal mondo

EAST MAGAZINE

Ogni settimana una selezione di articoli dell'ultimo numero della rivista